C3F81FBF-AC2C-4BD0-92BD-19E32D4C0D79

“RIPARTIRE O RINASCERE?”
La pastorale in tempo di coronavirus

Con questo tema sono cominciati ieri, lunedì 5 ottobre, gli “Incontri di Coriano”.

Fratel Enzo Biemmi parlava dal salone di Vecchiazzano e circa mille persone hanno seguito in streaming, da casa, o dalle numerose sale delle Unità Pastorali collegate al canale YouTube della diocesi. Anche un buon gruppo di parrocchiani di San Paolo e Cappuccinini si è ritrovato presso il Salone Vallicelli per seguire l’incontro.

Fratel Enzo è partito descrivendo la fine della “civiltà parrocchiale” e della classica divisione fra Paesi evangelizzati e Paesi di missione, processo da tempo in atto a cui la pandemia sta dando la spinta finale.
Non bisogna però demoralizzarsi, ma cogliere quegli elementi di positività che stanno emergendo da questa crisi, in particolare il valore della FIDUCIA, che per il discepolo è anche FEDE e capacità di riconoscere l’azione dello Spirito anche fuori dal perimetro parrocchiale, e delle RELAZIONI fraterne e solidali, di cui tutti abbiamo sentito la necessità e che tanti hanno saputo esprimere nelle forme più svariate nel periodo del lockdown. Il Coronavirus ci ha reso più simili, più fratelli in una fede comune meno evidente, ma forse più condivisa, ha scombinato i confini del popolo di Dio annullando le distanze fra chi pratica e chi no.
La pastorale a cui dobbiamo prepararci dovrà dunque radicarsi sulla PAROLA di DIO, per dare risposte solide al bisogno di spiritualità, portando la chiesa nelle case e accompagnando il cammino del popolo di Dio alla ricerca di una nuova missionarietà fatta di ascolto e di incontro, di dialogo cordiale e di ricerca culturale senza pregiudizi, di prossimità e di sostegno alla vita reale delle persone.

Continueremo la nostra riflessione lunedì 12 ottobre, sempre nel salone Vallicelli a san Paolo, con suor Grazia Papola (docente alla facoltà teologica di Milano e direttrice Issr di Verona) che affronterà il tema dal punto di vista biblico, commentando il brano della moltiplicazione dei pani nel vangelo di Marco “QUANTI PANI AVETE? ANDATE A VEDERE”.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn