natività

Emergenza Covid-19 e attività ecclesiali – Aggiornamento 19 dicembre 2020

Carissimi, con la pubblicazione del decreto-legge n. 172 del 18 dicembre 2020 sono state introdotte per tutto il territorio nazionale alcune limitazioni agli spostamenti durante il periodo natalizio, dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021. L’Italia sarà:
– “ZONA ROSSA” nei giorni festivi e prefestivi (24, 25, 26, 27, 31 dicembre e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio);
– “ZONA ARANCIONE” negli altri giorni (28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio).

Credo utile offrirvi alcune indicazioni circa l’accesso alle Chiese e alle celebrazioni nei giorni sopra indicati, che restano invariate e determinate dal precedente DPCM del 4 dicembre 2020 e da quanto precisato da una FAQ del governo per le ‘zone rosse’.
“E’possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, purché si evitino assembramenti e si assicuri la distanza non inferiore ad un metro. In caso di controllo da parte delle forze dell’ordine si esibisca l’autocertificazione prevista per lo spostamento lavorativo o di necessità”. Se non sono previste celebrazioni in una Chiesa del proprio comune, analogamente per altre attività ritenute necessarie, è possibile accedere a un’altra Chiesa vicina, anche fuori dal territorio comunale (vedi nell’unità pastorale).
Allego il facsimile dell’autocertificazione che potete mettere a disposizione delle persone che non hanno la possibilità di scaricarlo da internet.

ACCESSO AD UNA CHIESA E ALLE FUNZIONI RELIGIOSE
– Nei giorni prefestivi e festivi (zona rossa)
Le chiese restano aperte, secondo il consueto orario e le indicazioni sanitarie. È possibile accedere alla chiesa più vicina alla propria abitazione, munendosi di autocertificazione (“per situazione di necessità”). Rimangono invariati gli orari delle celebrazioni che già avete programmato, ricordando che entro le 22.00 tutte le persone devono essere già rincasate.

– Nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio (zona arancione)
In questi giorni è possibile accedere liberamente e con autocertificazione per le celebrazioni e per la preghiera personale ad una chiesa sita all’interno del proprio comune. Rimangono invariati gli orari delle celebrazioni che già avete programmato, ricordando che entro le 22.00 tutte le persone devono essere già rincasate.
In sintesi, il nuovo decreto legge, non ha previsto modifiche in materia di culto, che dovrà essere celebrato in orari tali da consentire ai fedeli, da una parte, l’accesso alla chiesa, dall’altra, il rientro alla propria residenza nel rispetto degli orari di coprifuoco (dalle 22 alle 5). Fino al 6 gennaio 2021 i fedeli non devono spostarsi tra comuni per partecipare alle celebrazioni e devono, comunque, essere muniti di autocertificazione.

Il Natale di nostro Signore sia accolto, custodito e proclamato nella gioia e nella responsabilità in tutte le famiglie. Buona Natale a tutti!

+ Livio Corazza, vescovo

 

DOWNLOAD AUTOCERTIFICAZIONE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn