christmas-crib-figures-g152bd7710_1920

E sarà Natale!

“Dimmi una cosa ragazza, sei felice in questo mondo o hai bisogno di qualcosa di più? C’è qualcos’altro che stai cercando? Non sei stanca di provare a colmare questo vuoto?” (Lady Gaga)
Tutti cerchiamo ciò che ci può rendere felici, perché ci manca qualcosa (o forse qualcuno). Per questo ci mettiamo “in ascolto del mondo, delle sfide e dei cambiamenti che ci stanno di fronte. Non insonorizziamo il cuore, non blindiamoci dentro le nostre certezze. Le certezze tante volte ci chiudono” (Papa Francesco).
Il cuore è come un metal detector che rileva la presenza di ciò di cui abbiamo bisogno. Stiamo cercando in tanti luoghi ed esperienze, una risposta. Quando uno la trova sente il desiderio di comunicarla ai suoi cari e a tutti. Mettiamo in comune ciò che abbiamo trovato e verifichiamo se davvero risponde a queste domande.
Lo scopo del Sinodo (camminare insieme) è “… Far germogliare sogni, suscitare profezie e visioni, far fiorire speranza, stimolare fiducia, fasciare ferite, intrecciare relazioni, risuscitare un alba di speranza, imparare l’uno dall’altro, e creare un immaginario positivo che illumini le menti, riscaldi i cuori, ridoni forza alle mani…”.
E chissà non accada anche a noi di imbatterci in un povero bambino bisognoso di tutto che ha toccato il cuore di semplici pastori o di saggi e ricchi magi. Ognuno deve verificare personalmente, attenti a tutto e a tutti, perché la salvezza avviene come un “bel giorno”.
“C’è una crepa in ogni cosa, è così che entra la luce” cantava Leonard Cohen, con uno sguardo meravigliato di chi ancora vuole conoscere quello che non sa. A riempire di luce la crepa non sarà mai un pensiero. Ma qualcuno da cui lasciarci guardare perché ha tenerezza per la nostra umanità, davanti a cui il cuore sobbalza.

Buon Natale
Don Carlo Guardigli

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
error: Content is protected !!