CarloII

Don Carlo Guardigli: il nuovo parroco

Domenica 25 ottobre la Comunità dell’Unità Pastorale Cappuccinini-San Paolo si troverà nella Chiesa di San Paolo per accogliere Don Carlo Guardigli nuovo parroco.

La celebrazione liturgica avrà inizio alle ore 17:00 alla presenza del Vescovo Mons. Livio Corazza.

La nostra Unità Pastorale riunita vivrà un momento di particolare gioia e solennità, perché riceve dal Vescovo il suo nuovo Parroco nella successione e nella continuità del ministero con Don Mino, Don Guglielmo e Don Gabriele che l’hanno preceduto. Dopo la lettura del Decreto di nomina Don Carlo rinnova le promesse fatte al momento dell’ordinazione e in seguito all’invocazione allo Spirito Santo il Vescovo consegna al nuovo parroco l’Evangelario, l’aspersorio e gli oli santi, simboli del ministero. Con l’aspersorio Don Carlo asperge tutta l’assemblea. Dopo questa iniziale cerimonia la celebrazione liturgica prosegue come suo solito animata dai canti del coro di Unità Pastorale. Molto atteso sarà il momento in cui Don Carlo rivolgerà all’assemblea la sua omelia.

La raccolta dell’offertorio verrà devoluta al nuovo parroco che ha deciso di destinarla all’Unità Pastorale per incrementare il materiale audiovisivo. In Chiesa oltre ai posti riservati per parenti, ex-parrocchiani di San Giuseppe Lavoratore, e rappresentanti dei diversi gruppi vi sono una trentina di posti disponibili.

Oltre alla partecipazione in Chiesa sono fruibili anche posti e collegamento audio-video sia nel salone di San Paolo che nel Teatro Don Bosco ai Cappuccinini con possibilità di ricevere anche l’Eucarestia (questo il link per seguire la diretta da computer o smartphone: https://youtu.be/_8zMMY0H5_s).

Al termine dopo il congedo e i saluti a Don Carlo, per adempiere alle disposizioni Anti Covid-19 non sono previsti momenti comunitari di Festa.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn