Id: 126

Ecco quel che abbiamo

Non sono ancora stati trascritti accordi

Ecco quel che abbiamo:
nulla ci appartiene ormai.
Ecco i frutti della terra
che Tu moltiplicherai.
Ecco queste mani: puoi usarle, se lo vuoi,
per dividere nel mondo il pane
che Tu hai dato a noi.

Solo una goccia hai messo fra le mani mie,
solo una goccia che Tu ora chiedi a me
una goccia che in mano a Te
una pioggia diventerà
e la terra feconderà.
Ecco quel che abbiamo…
Le nostre gocce, pioggia fra le mani tue,
saranno linfa di una nuova civiltà.
E la terra preparerà
la festa del pane che
ogni uomo condividerà.
Sulle strade il vento da lontano porterà
il profumo del frumento
che tutti avvolgerà.
E sarà l’amore che il raccolto spartirà
e il miracolo del pane in terra si ripeterà.

error: Content is protected !!